Argillà 2016

dsc_1008

Eccomi qua con qualche riga sulla manifestazione Argillà 2016.

Sono stata tre giorni tra banchi, mostre ed innaugurazioni, eventi, curiosità sulla ceramica e ceramisti bravissimi. Faenza resta sempre una città che accoglie proprio bene questa manifestazione, girare per questa piccola ma deliziosa cittadina è un piacere sopratutto perchè i faentini ci tengono a fare le cose per bene ed hanno un ottimo gusto. SOno stati tre giorni goduti al massimo!

Allora cominciamo dalla cosa più bella, se non siete ancora andati forse c’è ancora tempo, andate a vedere la mostra al MIC di faenza “STILI DI VITA EUROPEI ATTRAVERSO LA CERAMICA” Una mostra veramente bella ed inteligente che ti fa vedere i diversi stili el’utilizzo della ceramica d’uso rivista attraverso i secoli. Fatta molto bene con dietro un bellissimo allestimento.

Come per tutte le edizioni c’erano tante conferenze e tante attività in piazza come il mondial tornianti, anche quello bendati! i forni in piazza, giochi, fornitori di materiali ceramici e produttori di nuove tecnologie. La stampante 3d si è fatta notare quest’ anno, tanti artigiani ed artisti in più che facevano vedere i loro manufatti realizzati con la stampante 3d.

Il vero problema è stato la quantità di espositori, troppi! per i miei gusti, non tutti eccellenti ma comunque un livello molto alto. Posto in basso delle foto dei miei favoriti! E stato veramente difficile scegliere qualcosa da comprare, ed in effetti gli espositori non sembravano tutti molto contenti e forse avevano ragione! anche io come possibile compratrice mi confondevo e alla fine non ho saputo decidermi tra la quantità di pezzi in mostra.

Molto bello anche il “temporary show-room” nuovo spazio di Mirta Morigi.

Stupendo il nuovo atelier della ceramista Elvira Keller

Molto motivante la mostra LUX di Antonella Cimatti.

Interessante la piccola mostra realizzata da Cristina D’Alberto e Daniel, due ceramisti che hanno esposto dei pezzi molto ricercati presso la casa del disco, lavoro veramente interessante!

Ecco a voi dunque qualche fotografia della mostra. Tra due anni ci rivediamo a Faenza!

Annunci