Cosa serve per iniziare a fare ceramica

Sei alle prime armi? stai pensando seriamente di metterti a fare ceramica? Questo post è fatto per te!

Quando ho iniziato a fare ceramica per me non avevo assolutamente nulla, lavoravo in botteghe artigianali dove mi occupavo di aiutare i ceramisti nel loro lavoro. Non avevo quindi neanche un luogo per fare le mie ceramiche ma la mia voglia di mettermi un gioco era talmente grande che degli amici mi hanno prestato una stalla e li ci ho portato un tavolo dove poter fare dei lavoretti. Per fortuna c’era li vicino a me un negozio dove vendevano l’argilla e tutto l’occorrente per fare ceramica, all’epoca gli acquisti online non avevano ancora preso piede.

Così comprai un panetto di argilla e recuperai non ricordo dove una tavoletta di legno ed un filo di nylon per poter fare qualche lavoretto.

Siccome un minimo ci capivo allora sono andata sul sicuro, non avevo soldi comprai dunque un panetto di argilla semirefrattaria, perchè sapevo che con quella argilla qualsiasi oggetto fatto manualmente e senza attrezzi sarebbe venuto. Bene o male non sapevo ma sapevo che sarebbe venuto.

Qualcosina con solo le mani sono anche riuscita a fare certo che dopo un po’ ho cominciato ad avere bisogno di qualche attrezzino.

Dunque ricordo bene ho comprato:

Un pennello duro da due soldi dal ferramenta largo circa 1,5 cm

Due attrezzini di legno

Una miretta

Avevo comprato in precedenza un panetto da 12,5 kg di argilla semirefrattaria.

Tutto il resto lo ho recuperato

Ho recuperato dei contenitori di plastica di tutti i tipi, da vaschette a contenitori di yogurt a bacinelle per il bucato a secchi (poi ho scoperto che in gelateria e bar avevano degli ottimi contenitori con coperchio per maionese, pasta di mandorla, etc, CONSIGLIO!)

Ho recuperato delle tavole di legno di varie misure

Dei sacchetti di plastica

Spugna

Tutto qua, era tutto quello che avevo.

Felicemente modellavo e poi lasciavo asciugare e portavo a cuocere nei laboratori dove lavoravo, spesso poi smaltavo li con i rimasugli dei loro smalti che ora dopo anni capisco mi regalassero moooolto volentieri.

Che bello questo post, quanti ricordi mi sta facendo venire!

Sono andata avanti cosi non più di un mese, perchè mi serviva assolutamente un torniello manuale.

Allora lo ho cercato usato, perchè a pochi soldi di buoni non si trovavano, ora su amazon trovi di tutto ma allora amazon non c’era. Ma sono stata fortunata perchè è bastato dire a due/tre persone tra i ceramisti e le scuole di ceramica che cercavo un buon torniello usato e questi sono arrivati, e bene, ora vi racconterò che io non ho MAI acquistato un torniello manuale, i tre tornielli che ho mi sono stati regalati… pazzesco? Si! ma le cose belle succedono quando sei appassionato.

Comunque, quello che sicuramente dovete avere per lavorare bene è un torniello manuale da tavola per ceramica

Ne trovate di tutte le dimensione e di tutti i prezzi, uno buono buono meno di 50 euro non si riesce a trovare, ma con 30 euro comunque potete trovare un torniellino di alluminio molto valido per inziare, io spesso uso quello perchè è leggero e per certi lavori va più che bene!

Esistono tanti tanti siti dedicati alla ceramica, anche all’estero super validi con tanta scelta, basterà fare una bella ricerca sul web e troverete di tutto.

Dopo il torniello ho dovuto assolutamente comprare delle banalissime spatoline di legno e di ferro. anche quelle trovate nel negozio di ceramica che avevo li vicino, costano pochissimo e sono utilissime.

In linea di massima questo è tutto quello che vi serve per poter fare dei bei oggetti di ceramica.

Vi rifaccio la lista più ordinata del kit per iniziare proprio per chi è alla base base. O per chi addirittura non ha MAI fatto ceramica.

KIT PER INIZIARE A FARE CERAMICA

  • Un pennello duro da due soldi dal ferramenta largo circa 1,5 cm (1 euro)
  • Due attrezzini di legno per ceramica (2 euro l’uno)
  • Una miretta (2 euro)
  • Argilla, la migliore per iniziare è un’argilla che abbia un minimo di chamotte. ( dai 10 ai 15 euro 10/12 kg)
  • Un grembiule
  • Carta vetrata

Ci sono anche delle argille che sono più lisce e più economiche ad esempio la terra rossa e la terra bianca, molto molto molto valide, ma molto molto meno versatili, comunque anche queste se le avete in casa sono ottime per iniziare. (dai 6 ai 10 euro 25 kg)

  • Tavoletta di legno di almeno 40 x 40 cm e alta almeno 1,5 se possibile se no qualsiasi cosa. (forse anche gratis, ma in un brico forse spendete 3/4 euro)
  • sacchetti di plastica di qualunque tipo (free)
  • contenitori di plastica di qualunque tipo, se riuscite a recuperare qualcosa con il coperchio meglio! (gratis, potete recuperarli in cucina, al bar, in lavanderia 🙂
  • un filo di Nylon (tipo da pesca) (volendo anche gratis se no un euro in un negozio di pesca)
  • Una spugnetta (volendo gratis se no un euro dal ferramenta)
  • Torniello manuale (qui spenderete almeno 30 euro)
  • spatoline di latta ( pochi centesimi dal ferramenta)
  • spatoline di legno per ceramica di varie forme (circa 2,50 l’una)
  • Un Asciuga Capelli (se ne avete uno in più gratis altrimenti prendete il piu economico che torvate)
  • Un coltello senza denti (gratis lo rubate dalla cucina 🙂

QUESTO è IL MINIMO

Se invece avete un po di budget in più ma siete comunque all’inizio vi consiglierei di prendere

  • Del gesso scagliola per stampi in ceramica
  • Un matarello di almeno 40 cm
  • Degli spessori almeno da 0,5 mm in su (trovate nei negozi di belle arti o modellismo, altrimeti nel brico se ben fornito)
  • Un bisturi (negozi di belle arti, ceramica, cartoleria)
  • tante tavolette di legno da almeno 20 x 20 e alte anche 1 cm
  • una spatoletta per ceramica di gomma
  • Un punteruolo (circa 1,5 euro nei negozi di ceramica)
  • Una palettina di legno (non saprei dove trovarla, io la ho recuperata ma non so nemmeno dove!!!! la vede in foto è un pezzo di legno piatto)
  • Un grembiule (anche quello potete rubarlo dalla cucina)
  • Carta vetrata (a me piace la carta vetrata spugna)

Questo è quello che vi serve per iniziare a modellare all’inizio. Tutto il resto viene dopo la cottura per ora ci fermiamo qui. Siate Creativi!

vi lascio una foto di alcuni di questi attrezzi così vi fate un’idea di come siano fatti. Quando riuscirò a tornare a casa (ora siamo in zona rossa) allora vi faccio una foto con tutti gli attrezzi che ho postato nella lista.

BUON INZIO!!!

4 Comments

  1. rossellanisi says:

    Ciao. Quanti bei consigli!
    Io mi sono fatta un po’ di attrezzatura, ma volevo sapere: a cosa servono le scatole con il coperchio? E il phon?
    Grazie e buon lavoro
    rossella

    1. Ciao! Servono a contenere smalti e terra liquide in modo che non si possano rovesciare e in modo da poterci lavorare e mettere via una volta utilizzati.

  2. Laura says:

    Hai qualche link per acquistare l’argilla online? Da lunedì sarò in zona rossa😥.
    Sono una principiante.

    1. Ciao Laura 😦 credo anche io… Comunque si certo. Se hai IG seguimi li @scuola_ceramicaonline così fai ceramica con noi 🙂 e ti do un po’ di link in pv. Altrimenti scrivimi un’email. Preferisco non sponsorizzare nessuno tramite il blog.

Comments are closed.