Il tornio per ceramica

Lavorare al tornio la ceramica, un desiderio che in molti hanno e che ha cambiato la vita a tanti.

DSC00139© Tutti i diritti riservati

Questa tecnica è forse una delle più complesse ma affascinanti tecniche che ci siano nella  lavorazione della ceramica.

In questo nuovo articolo spiego in grandissime linee come funziona il tornio elettrico per ceramica e quale tornio scegliere se si è alle prime armi.

Ma di cosa si tratta? 

La lavorazione al tornio prevedere la realizzazione di un manufatto in argilla utilizzando il tornio, un macchinario che può essere di diverso tipo e che permette di creare oggetti che si modellano a mano su un disco che gira attorno ad un asse.

Esistono vari tipi di tornio, quelli a pedale, quelli a ruota, quelli elettrici, quelli manuali, quelli a motore.

Quale scegliere? 

Se vuoi iniziare a lavorare con il tornio e disponi di un piccolo spazio ti suggerisco di prendere un tornio elettrico piccolo e silenzioso. Ci sono di molto buoni e di vari prezzi, se sei all’inizio e lo fai per hobby ti consiglio di prendere uno non troppo costoso, non professionale finché non capisci se il tornio fa o meno per te.

L’importante è scegliere un tornio elettrico, sia questo con motore o con scheda elettronica, basta che abbia un minimo di potenza, almeno 300 W che saranno necessari.

Tornielli tipo questo servono solo per decorare, e non per creare dei manufatti di argilla, questo torniello che vedi al link è tra l’altro un torniello economico niente male che puoi utilizzare per decorare, rifinire e lavorare con altre tecniche manuali quali il pinch! o il colombino ad esempio.

Tornielli elettrici da tavolo come questo invece sono anch’essi consigliati per decorare. E comunque possibile fare un oggetto tornito con l’argilla ma con palline veramente morbide e piccoline, lasciate questo torniello da tavolo per decorare o per bambini, io lo uso per dimostrazioni all’area aperta quando non posso trascinarmi il tornio poichè ha un peso molto ridotto.

Un tornio elettrico non professionale (quelli professionali costano attorno ai 1500 euro), ma che comunque vi potrebbe permettere di iniziare e di sperimentare potrebbe essere un tornio tipo questo (con una spesa assai ridotta rispetto ad uno professionale!)

Come si lavora al tornio?

Oltre ad avere un tornio elettrico ti servirà una guida, cerca in giro per la tua zona se impartiscono corsi o lezioni individuali di tornio, oppure dei video su youtube dove potresti almeno capire come funziona e trovare anche qualche lezione come questa: https://youtu.be/8aFrv0dKvRA

Imparare il tornio tramite video può essere un’impresa dura, ma se non hai altra scelta ti consiglio di guardarti un pò di video prima di inziare.

Iniziamo? 

Assicurati di avere l’argilla magari morbida e ben impastata le prime volte, e che il tornio sia posizionato in un luogo molto “sporcabile” inoltre assicurati di avere dei vestiti e scarpe che si possano sporcare (mi raccomando!).

Io uso questo tipo di grembiule da torniante perchè cosi riesco a salvare un po’ i pantaloni. E  stato un regalo da una mia amica ed allieva che ho apprezzato veramente tantissimo! lo consiglio anche come regalo per un ceramista. 

Ti serviranno anche un po di attrezzini, una spugna, un filo per tagliare e dell’acqua, una spatolina. Cercando online ho trovato questo kit che mi sembra davvero perfetto per iniziare e che tra l’altro è a buon prezzo! (ora cercando per voi mi rendo conto che acquistare in internet conviene tra l’altro! prezzi molto buoni davvero).

Assicurati di avere tutto prima di cominciare

IMG_8823

Non sarò io sicuramente attraverso questo post che ti insegnerà come lavorare al tornio, poiché ci vuole tanta pratica ma tantissima pratica, pazienza e perseveranza. In questo post voglio solo descrivere il processo e dare come al mio solito qualche buon consiglio per chi è all’inizio oppure è solo curioso.

Il primo passo è impastare bene l’argilla! importantissimo, ogni ceramisti toglie molto bene le bolle d’aria che potrebbero essere intrappolate nell’impasto.

Il tornio si aziona con il pedale ed il piatto gira alla velocità che noi imposteremo.

La pallina verrà lanciata in centro e stretta  tra le mani per farla salire e scendere un po di volte in modo che si impasti per bene.

Si crea una cupola centrata (è veramente facile da scrivere ma non da fare!!) e poi si affonda con le dita in centro per creare un buco che non sarà passante. Bisognerà lasciare un paio di cm in fondo che saranno il fondo del nostro oggetto.

DSC00107

Una volta allargato il buco alla dimensione che ci occorre cominciamo ad alzare le pareti e renderle sempre più sottili.

Consiglio a chi inizia di non provare a fare gran forme all’inizio, è necessario partire da un progetto fattibile, cioè un bel CILINDRO. Chi sa fare un cilindro è pronto per creare altre forme, ma il primo passo è imparare a fare un cilindro, dritto, di spessore continuo.

DSC00112

Ci metterai mesi, se non anni per riuscirci tutto dipenderà da te e da quanto ti allenerai.

Se hai già raggiunto il cilindro allora sei a buon punto! Ora sei pronto per poter realizzare altre forme che avranno all’incirca l’altezza del tuo cilindro.

Quando apri il cilindro ad una forma stai attento, fai piccole spinte, piccole mosse, la forma cambia molto velocemente e se osservi bene troverai bellissime ed armoniose forse ad ogni tuo tocco. Lasciati meravigliare.

DSC00117

Non pretendere troppo! La lavorazione al tornio si basa nel bilanciamento dei pesi. La base deve sopportare il peso e la leva che ha in alto quindi, attento, non pretendere troppo dalla forma e lascia che scarichi bene il peso sulla base altrimenti crollerà.

Abbi pazienza, il tornio non è facile, non è immediato, si tratta di lavorare con l’equilibrio, ma non dell’argilla rispetto al piatto ma di te rispetto all’argilla quindi mente libera ed equilibrata sarà forse l’obbiettivo più difficile da raggiungere.

Allenati più che puoi e vedrai che i risultati arriveranno.

DSC00134

Una volta scelta la forma definiscila bene con l’aiuto di una spatolina, sistema i bordi e raddrizza le linee.

DSC00150

Per rifinire poi ci vorrano un paio di giorni finchè la forma non raggiungerà la durezza cuoio.

Buon tornio!